Feb 202009
 

Questo è un estratto di un articolo di Giandomenico Picco, pubblicato sulla rivista del SISDE – Servizio per le Informazioni e la Sicurezza Democratica, Per Aspera ad Veritatem N.23 maggio-agosto 2002.

Benchè datato 2002, non solo mostra tutta la sua attualità, ma direi che c’e’ da riflettere. E forse anche da imparare.

Il pezzo intitolato: “Questioni della globalizzazione e governance internazionale”, analizza i processi della globalizzazione legandoli ai processi di trasformazione della governance e della stessa struttura della istituzioni democratiche rilevando l’emergere della tendenza alla democrazia diretta. Il pezzo è descrittivo e non si pone nè pro nè contro. Solo rileva che è qualcosa con cui bisognerà sempre più fare i conti.
Buona lettura….

Chi sono questi individui che fanno parte ormai di quella categoria definita attori non istituzionali delle relazioni internazionali? Non sono certo eletti né devono rispondere ad alcuno delle loro azioni politiche. Sono parte di quello stesso gruppo di elettori che ancora si fanno rappresentare dai parlamenti nel sistema classico della democrazia che noi conosciamo ma che hanno scoperto di avere anche altri strumenti per fare sentire la propria voce, per agire in prima persona, insomma, perfare a meno della intermediazione del potere. Un discorso simile si potrebbe fare per i media. Continue reading »

Feb 162009
 


Roma, 16 Febbraio, 2009

 

Una premessa,
Sono stato presentato come il segretario dei Democratici Diretti.
Non parlo però a nome dell’Organizzazione: tra i DD nessuno parla a nome dei DD se non ha un mandato specifico.
Tuttavia userò il “noi” quando quello che dico credo sia condiviso dalla stragrande maggioranza dei membri.
Avrei mille cose da dirvi ma le limiterò a poche e sarò forzatamente molto schematico, per non usare un eccessiva quantità di quella risorsa primaria per la democrazia che è il 

Continue reading »

Ott 112008
 

1.Parte – Le ragioni di fondo e i concetti di base della democrazia diretta.Da un video registrato al Demcamp sulla Democrazia, organizzato da Radio Radicale tenutosi a Roma il 4 ottobre 2008. La lista partecipata è un tipo di lista civica che consente ai suoi sostenitori di “gestire” il rappresentante eletto come puro strumento di espressione della volontà degli elettori. (durata 9′ 01”)

  
     Vai al sito della Lista Partecipata 

Mag 222008
 

Oltre la democrazia rappresentativa: la democrazia in differita, o a futura memoria. Altro che democrazia diretta.

Leggo e sento dei provvediementi presi ieri dal Consiglio dei Ministri. Giornali, tv, sull’autobus, al lavoro… tutti ne parlano: Ici abolita, immigrati calnndestini in galera…ma io mi chiedevo: ma di che cosa stiamo parlando? Tutti ne parlavano come se li conoscessero.

Io però volevo conoscere, non la versione riassuntiva dei giornali o tv, ma proprio i testi veri discussi e approvati. Volevo sapere che cosa è stato deciso e tutto quello che era stato deciso.

Lo so, sono diffidente. Del resto mi sono abiutuato ormai a trovare la concretezza dei provvediementi annunciati a caratteri cubitali molto spesso stravolta nei cosiddetti “dettagli”. Tipo : RIDOTTE LE TASSE! (ma solo per i redditi inferiori a 10.000 euro annui e per i cittadini alti un metro e novanta e coi capelli rossi)

Allora dopo una piccola ricerca sono andato qui:
http://www.governo.it/Governo/Provvedimenti/

e ho cercato i provvedimenti del CdM del 21 maggio 2008
e ho trovato questi risultati:
http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/dettaglio.asp?d=39098
Provvedimenti
DECRETO-LEGGE: Misure straordinarie per fronteggiare l’emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania e ulteriori disposizioni di protezione civile.
Provvedimenti
DECRETO-LEGGE: Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica.
Provvedimenti
DECRETO-LEGGE : Misure urgenti in materia fiscale.
Provvedimenti
DISEGNO DI LEGGE: Disposizioni in materia di sicurezza pubblica.
Provvedimenti
DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Conferimento dell’incarico per le politiche europee al Ministro senza portafoglio on. Andrea Ronchi.
Provvedimenti
DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza del sisma verificatosi nel territorio della Repubblica Popolare Cinese il 12 maggio 2008.
Provvedimenti
DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Dichiarazione dello stato di emergenza in relazione agli insediamenti di comunità nomadi nel territorio delle regioni Campania, Lazio e Lombardia.
Provvedimenti
DECRETO LEGISLATIVO: Attuazione della direttiva 2005/56/CE relativa alle fusioni transfrontaliere delle società di capitali.
Provvedimenti
DECRETO LEGISLATIVO: Attuazione della direttiva 2006/24/CE relativa alla conservazione di dati generali o trattati nell’ambito della fornitura di servizi di comunicazione elettronica accessibili al pubblico o di reti pubbliche di comunicazione e che modifica la direttiva 2002/58/CE.
Provvedimenti
DECRETO LEGISLATIVO: Modifiche ed integrazioni al DLG 8 gennaio 2007, n. 5, recante attuazione della direttiva 2003/86/CE relativa al diritto di ricongiungimento familiare. ESAME PRELIMINARE
Provvedimenti
DECRETO LEGISLATIVO: Ulteriori modifiche e integrazioni al DLG 6 febbraio 2007, n. 30, recante attuazione della direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri ESAME PRELIMINARE
Provvedimenti
DECRETO LEGISLATIVO: Modifiche ed integrazioni al DLG 28 gennaio 2008, n. 25, recante attuazione della direttiva 2005/85/CE relativa alle norme minime per le procedure applicate negli Stati membri ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di rifugiato ESAME PRELIMINARE
Provvedimenti
DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA: Autorizzazione ad assumere personale per le Forze di polizia, a norma dell’articolo 3, comma 89, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.
Provvedimenti
DISEGNO DI LEGGE: Adesione della Repubblica italiana al Trattato concluso il 27 maggio 2005 tra il Regno del Belgio, la Repubblica federale di Germania, il Regno di Spagna, la Repubblica francese, il Granducato di Lussemburgo, il Regno dei Paesi Bassi e la Repubblica d’Austria, relativo all’approfondimento della cooperazione transfrontaliera, in particolare allo scopo di contrastare il terrorismo, la criminalità transfrontaliera e la migrazione illegale (Trattato di Prum). Istituzione della banca dati nazionale del DNA e del laboratorio centrale per la banca dati nazionale del DNA. Delega al Governo per l’istituzione dei ruoli tecnici del Corpo di polizia penitenziaria.

Ognuno di questi titoli è a sua volta un link e io mi dico: figo! Finalmente si può accedere alle fonti e non a quello a cui vengono ridotte dai giornali. (Funzione magari anche utile, fino a quando non è obbligatoria o l’unica cosa cui si riesce ad accedere).
Perciò vado sul primo dei link e arrivo qui:
http://www.governo.it/Governo/Provvedimenti/dettaglio.asp?d=39099

mi dico: cavolo un altro ciclk… e vabbè, clicco e… sorpresa! Che cavolo…MI ritrovo esattamente sulla pagina da cui sono partito!!
E’ una presa per il CULO?????
Provo con tutti gli altri link e…. la stessa cosa!!!!!

Provo allora a vedere se la stessa cosa per caso non valga per caso anche per i precedenti CdM. per fortuna no.

Mi chiedo quale impedimento ci possa essere a pubblicare su una pagina il testo dei provvedimenti che CERTAMENTE esiste, è stato stampato ed è a disposizione dei deputati e sicuramente sarà anche già bello che in formato digitale… bah.

Non stiamo parlando del blog di mia nonna, ma del sito del Consiglio dei Ministri! Quale mostruosa efficienza ci vorrà mai a mettere in linea 4 o 5 kb di roba per link? Se li passano a me glielo faccio io gratis in (voglio esagerare) in un ora.

Perchè? Mi chiedo perchè? Perchè non si può avere accesso alle fonti in tempi brevi, ma solo dopo, come se uno cercasse informazioni a valenza storica e non a valenza politica.
Perchè uno deve accontentarsi dei riportati dai giornali, delle sintesi (sempre opinabili) dei giornali o del governo stesso?
E non posso fare ameno di pensare che ciò sia voluto. Che vogliono questi cittadini normali?
E me li immagino “ragionare” a un qualche livello della loro psiche contorta e corrotta proprio così: “Pretenderanno mica di sapere in tempo reale ciò che li riguarda? Non basta che vi diciamo noi? Zitti e acclamate. Vi butto le pagnotte e volete anche sapere dove e quando e chi le ha fatte?”

Scusate, ma mi sorge spontaneo: che vadano affancuuUUloooOOO!!!! (detto come lo dice Aldo compare di Giovanni e Giacomo)

 

Please log in to vote

You need to log in to vote. If you already had an account, you may log in here

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.